PILLOLE Vitigno

Che cosa significa VITIGNO ALLOCTONO?

Il termine alloctono deriva da un composto di àllos (= "altro") + chtòn (=suolo, terra) , qualcosa che proviene cioè “da un altro territorio”. Ma cosa significa esattamente vitigno alloctono?

Un vitigno che è considerato AUTOCTONO rispetto a un certo territorio e viene da questo trasferito in un altro è definito ALLOCTONO rispetto al “territorio di arrivo”.  Il termine alloctono deriva infatti da un composto di àllos (= “altro”) + chtòn (=suolo, terra): un qualcosa che proviene da un altro territorio.

 

= Un VITIGNO ALLOCTONO è diffuso in territori diversi da quello di origine, con ottimi risultati e conservando intatte le sue caratteristiche.

 

La denominazione VITIGNO INTERNAZIONALE è spesso usata come sinonimo di VITIGNO ALLOCTONO. Essa si riferisce a vitigni che hanno varcato i confini persino della nazione d’origine, diffondendosi in differenti zone del mondo, e mostrando altissima capacità d’adattamento a condizioni geografiche e climatiche.

 

Facciamo un semplice esempio: lo Chardonnay è un celebre vitigno a bacca bianca, autoctono rispetto all’originaria Borgogna, ma che si è diffuso con ottimi risultati in diverse parti del mondo. La nostra Sicilia è un esempio e i fragranti vini bianchi che ne derivano sono la testimonianza di questa capacità di adattamento. Lo Chardonnay può quindi essere considerato alloctono rispetto al suolo siciliano.



È inoltre usuale CLASSIFICARE I VITIGNI IN BASE ALLA LORO PROVENIENZA E DIFFUSIONE AREALE/GEOGRAFICA. Procedendo dalla più ristretta alla più ampia:

 

  • VITIGNI AUTOCTONI= diffusi in una, massimo due province e non al di fuori di queste. (Es. Pignoletto: vitigno a bacca bianca tipico della provincia di Bologna)

 

  • VITIGNI LOCALI= diffusi in una molteplicità di province, a volte in intere regioni e spesso anche al di fuori della zona di origine. (Es. Vermentino: vitigno a bacca bianca tipicamente sardo, ma attestato anche in Liguria, soprattutto nella provincia di Imperia e in altre regioni)

 

  • VITIGNI NAZIONALI= sono i vitigni che superando la zona di origine si sono diffusi in quasi tutta la nazione, mostrando quindi grande adattabilità. (Es. Sangiovese: a bacca rossa, diffuso praticamente in tutta la penisola)

 

  • VITIGNI INTERNAZIONALI= sono i vitigni che hanno varcato i confini persino della nazione d’origine, diffondendosi in differenti zone del mondo, e mostrando altissima capacità d’adattamento a differenti condizioni geografiche e climatiche. (Es. Chardonnay: coltivato praticamente in tutte le aree vinicole del mondo)


Torna alla categoria:


Vitigno

Condividi su