Chi siamo

 

Il progetto Vinifero.it

Lo so, fa figo pensare di avere a disposizione un’intera redazione, ma in realtà questo è un esercizio solitario. Non siamo, ma sono. Questo è un blog a conduzione familiare, come un buon agriturismo in una masseria pugliese. Tuttavia, sono apprezzati i contributi di compagni di studio e bevute (spesso le due cose coincidono) e troverete le loro firme in calce ai pezzi.

 

Di sicuro non sono un professionista del settore. Io sono uno studente, “studente a vita” come ama ripetere un mio amico, e come tale cerco di imparare ciò che mi interessa. Non nascondo che il mio interesse è spesso volubile, e mi consolo sempre con questo estratto dall’opera di un celebre scrittore russo:

Il fatto, signori miei, è che io mi considero una persona intelligente forse soltanto perché in tutta la mia vita non sono stato capace né di cominciare né di portare a termine mai nulla.

Sebbene l’autore fu un celebre scrittore russo, mentre per me spero che, tutt’al più, non tramonti la passione per il buon vino e il buon cibo.

 

Vinifero.it nasce con il proposito di rendere disponibile e accessibile a tutti un percorso di avvicinamento al vino, e fornire magari qualche utile consiglio negli ambiti più pratici e complementari alla “teoria del vino”.

 

Contemporaneamente questo blog mi ha permesso di fare pratica della SEO (Search Engine Optimization), scoprendo una diversa e più attuale possibilità di declinazione dei miei studi umanistici. Quale topic migliore del vino, dato che proprio all’epoca dell’incontro con questa affascinante disciplina stavo cominciando il corso da sommelier?

 

Conoscere il vino, dunque, per apprezzarlo meglio, per bere meglio e soprattutto per incanalare il nostro desiderio di conoscenza ed evasione in qualcosa che ancora sfugge alla totale comprensione dei suoi meccanismi evolutivi; qualcosa che è, al contempo, inebriante e conviviale. Provate voi poi a trovare una passione in cui l’esercizio coincida con la degustazione di una buona bottiglia!

 

Io cercherò di rielaborare le mie esperienze e la mia formazione, lo farò per voi, col proposito di rendervi le cose più semplici sia a livello teorico che pratico.

 

L’ideatore

Riccardo De Vecchis è nato ad Avezzano nel 1989 e attualmente vive a Bologna, dove si è laureato in Semiotica. Prosegue gli studi con un corso professionale in “Tecnico esperto nella gestione di progetti di innovazione sociale e valorizzazione territoriale”. Nel capoluogo emiliano approfondisce la sua passione per l’enogastronomia (diplomandosi sommelier AIS) e i nuovi media (con un master in Comunicazione, Management e Nuovi Media presso l’Università degli studi della Rep. di S.Marino). Oggi collabora con diverse aziende attive nel Digital Marketing e impiega il suo “tempo libero”, tra le altre cose, come ideatore e redattore di Vinifero.it.

 

L’agenzia sui generis dietro al progetto

Vinifero.it è un progetto Re-Create, agenzia creativa che si sostiene grazie alla collaborazione di una rete di professionisti giovani e “diversamente giovani”.  Collaboriamo con diverse aziende, ma coltiviamo la libera professione dedicando il nostro tempo a progetti che ci appassionano davvero. Grazie a questa impostazione possiamo stabilire un rapporto sincero con il cliente, scevro dalle gravose imposizioni delle logiche commerciali e di vendita: questo è il nostro vero punto di forza.

 

Per info e proposte di collaborazione:

 

riccardo@re-create.it


Autori

Riccardo De Vecchis

Abruzzese classe ’89. O meglio Pingaro, come chiamano l’abitante del piccolo borgo natìo. Laureato in semiotica, studioso dei nuovi media e umile appassionato di vino.

Luciano Masciocchi

Romano. 63 anni. Laureato in sociologia, sposato con due figlie, ha lavorato per quasi 40 anni nel settore bancario. Amante della buona cucina e del vino in particolare, ne studia l’evoluzione dei gusti e le nuove tendenze.

Jennifer Chacon

“Scrivo, condivido e stappo bottiglie in cerca di risposte: ancora non le ho trovate!” 

Dopo percorsi di studio in comunicazione, un diploma da sommelier ed esperienza sul campo come organizzatrice, ha unito le sue due più grandi passioni: digitale e vino.