DIARIO DI BORDO corso-sommelier

Quali sono i migliori libri sul vino?

libri e vino

Se ti domandi quali sono i migliori libri sul vino, stai cercando una risposta semplice a una domanda complessa. Qui troverai solo alcuni spunti su una serie di letture interessanti sul vino.

 

Che tu sia arrivato al vino attraverso un corso da sommelier o che tu sia un semplice neofita non importa, arriva un momento nella vita dell’appassionato di vino in cui si ha il desiderio impellente di trovare punti di appiglio per costruire in maniera consapevole il proprio sapere cercando dei libri sul vino.

 

Il mondo del vino è vario, talmente vario da sembrare immenso, e non di rado si può provare insicurezza e smarrimento nel proprio percorso di apprendimento. Ed ecco ancora quel desiderio di puntellare un qualcosa, attraverso una lettura interessante ed esaustiva che possa fungere da pietra angolare del nostro bagaglio enciclopedico sul nettare di Bacco.

 

Sul mondo del vino, a dirla tutta, gira anche parecchia fuffa. Ecco perché molti si domandano quali siano i migliori libri sul vino: cercano una risposta semplice a una domanda complessa. Questa, io non posso dartela. Quello che posso fare è segnalarti una serie di letture ritenute talvolta fondative, talvolta “solo” interessanti.

 

I migliori Libri sul vino che puoi ordinare su Amazon

Di seguito troverai un elenco dei migliori libri sul vino acquistabili direttamente su Amazon. Ho deciso di dividere l’elenco in tre sezioni:

Per chi va di fretta e vuole “solo” un elenco, ecco una tabella riassuntiva:

Titolo Autore Pagine Editore
Il mondo del sommelier Ass. Italiana Sommelier 447 Ass. Italiana Sommelier
La degustazione Ass. Italiana Sommelier 194 Ass. Italiana Sommelier
Il vino in Italia Ass. Italiana Sommelier 392 Ass. Italiana Sommelier
Il vino nel mondo Ass. Italiana Sommelier 552 Ass. Italiana Sommelier
Il cibo e il vino Ass. Italiana Sommelier 447 Ass. Italiana Sommelier
Il piacere del vino. Come imparare a bere meglio. Paola Gho, Giovanni Ruffa 304 Slow Food
Il manuale dell’abbinamento cibo-vino. Storia, tecniche di degustazione, ricette. Luigi Bruni 240 Hoepli
L’invenzione della gioia.

Educarsi al vino. Sogno, civiltà e linguaggio.

Sandro Sangiorgi 604 Porthos Edizioni
Elogio dell’invecchiamento.

Viaggio alla scoperta dei dieci migliori vini italiani (e di tutti i trucchi dei veri sommelier)

Andrea Scanzi 314 Mondadori
Il respiro del vino. Luigi Moio 503 Mondadori
Vino al vino. Mario Soldati 826 Bompiani
Il vino giusto. Luigi Veronelli 264 Rizzoli
Degustare il vino.

Il grande libro della degustazione.

Émile Peynaud, Jacques Blouin 256 Edagricole-New Business Media
Il vino. Storia, cultura, tradizione. Hugh Johnson 228 Franco Muzzio Editore

 

Libri sul vino per principianti

Se, come la maggior parte degli appassionati di vino, decidi di approcciarti a questo mondo attraverso un corso per sommelier (ecco un articolo che ti chiarisce qualche dubbio su come diventare sommelier), allora ti daranno dei libri. Io ho frequentato l’AIS (Associazione Italiana Sommelier) e questi che troverai di seguito sono i libri qui quali ho studiato per l’esame. Questi libri li definisco per principianti poiché costituiscono una buona finestra di accesso al mondo del vino, ma lasciano parecchie questioni insolute.

 

In ordine di lettura:

 

i due libri che seguono sono utili per avere una panoramica sul ruolo del sommelier e sulla pratica di degustazione secondo la didattica AIS: imparerai che ogni associazione ha un suo lessico specifico. Ecco i due libri che vengono studiati durante il primo livello di corso:

 

 

Altri due testi utili vengono studiati nel secondo livello del corso per sommelier AIS e forniscono una guida all’enografia italiana e internazionale. Questi sono i due libri che vengono studiati durante il secondo livello del corso:

 

Quest’ultimo è un manuale che introduce ai criteri di abbinamento cibo-vino: concetti molto divertenti da mettere in pratica. Diciamo che, in questo campo, l’allenamento non induce alcun tipo di sofferenza. Ecco il libro:

 

In alternativa alle prime due letture proposte, puoi considerare il manuale di Slow Food “Il piacere del vino. Come imparare a bere meglio.”. Ricordati però di approfondire per tuo conto le tematiche legate all’enografia.

 

Il piacere del vino. Come imparare a bere meglio.

di

Paola Gho e Giovanni Ruffa

 

Mentre, in alternativa al manuale AIS sull’abbinamento puoi prendere in considerazione:

Il manuale dell’abbinamento cibo-vino. Storia, tecniche di degustazione, ricette. Con esercitazioni e schede di analisi sensoriale.

di

Luigi Bruni

 

Per dare sostanza alla tua passione con dei libri validi o per capire se il tuo avvicinamento al mondo del vino è solo un colpo di fulmine, ti suggerisco qualche lettura “meno didattica” ma interessante, per poi arrivare ai cosiddetti mostri sacri.

 

Libri sul vino interessanti

Lettura nelle corde di un umanista quella di Sangiorgi, che in questo libro articola il percorso del lettore in 4 sezioni.

 

La prima sezione affronta l’atto dell’assaggio ed è rivolta a un lettore già abbastanza educato alla degustazione. La seconda sezione entra in un aspetto che scoprirai essere molto affascinante, soprattutto quando correlato al vino: il rapporto tra vino e linguaggio. La terza sezione è un’ottima dispensa per coloro che si stanno approcciando al mondo del vino e fornisce delle informazioni di base molto valide. La quarta ed ultima sezione divaga nell’accostamento di alcune opere pittoriche a estratti di prosa e poesia.

 

L’invenzione della gioia. Educarsi al vino. Sogno, civiltà e linguaggio.

di

Sandro Sangiorgi

 

Opinionista, personaggio televisivo ma anche fine degustatore, Andrea Scanzi racconta in questo libro la sua personale scoperta dei terroir che danno vita ai migliori vini italiani. L’excursus di Scanzi è fortemente correlato a una dimensione temporale: il vino è un oggetto di analisi che riflette un sentimento verso il tempo passato e futuro, l’invecchiamento è l’arte che unisce questi due livelli temporali. La lettura è resa leggera da quel velo di ironia che caratterizza l’autore.

 

Elogio dell’invecchiamento. Viaggio alla scoperta dei dieci migliori vini italiani (e di tutti i trucchi dei veri sommelier)

di

Andrea Scanzi

 

 

Libri sul vino fondativi

Le letture fondative sono quelle che conferiscono uno spessore alla nostra preparazione, da lì in poi possediamo un bagaglio ormai solido costruito proprio grazie a quei libri che ti lasciano qualcosa di profondamente duraturo, questo “qualcosa” è in grado di far proliferare connessioni con tutto e quanto di nuovo può essere appreso.

 

Se questi sono i presupposti non posso che partire da un libro che attraversa la chimica. Il vino, come ogni cosa, è costituito da relazioni chimiche tra elementi e si origina proprio da una serie di reazioni chimiche che prendono il nome di fermentazione alcolica.

 

In Italia, il professor Luigi Moio ha scritto un best seller che affronta uno degli aspetti più complicati e affascinanti: l’analisi dei profumi e degli aromi del vino. Il libro di Moio affronta gli aspetti chimici alla base della formazione e dell’evoluzione dei profumi del vino grazie a una prospettiva sicuramente scientifica, ma con un occhio alla divulgazione: insomma, mira a rendere accessibili al grande pubblico i risultati dei suoi anni di ricerca in Francia.

 

Il Respiro del vino

di

Luigi Moio

 

Parlando di mostri sacri, Mario Soldati e Luigi Veronelli non hanno bisogno di presentazioni. Personaggi eclettici, durante le loro mirabolanti carriere hanno affrontato anche il tema del vino e in generale dell’enogastronomia, lasciando in eredità alcune delle pagine più belle che potrai leggere sull’argomento.

 

Vino al vino

di

Mario Soldati

 

Il vino giusto

di

Luigi Veronelli

 

Émile Peynaud è stato un ricercatore ed enologo francese, se spesso viene definito “il padre dell’enologia moderna” un motivo ci sarà. Dalla comunità scientifica gli viene riconosciuto il merito di aver rivoluzionato la concezione del vino di qualità e, soprattutto, le tecniche di produzione che la rendono possibile. Irrinunciabile il suo “grande libro della degustazione”.

 

Degustare il vino. Il grande libro della degustazione.

di

Émile Peynaud, Jacques Blouin

Per una prospettiva storico-culturale sul vino passiamo ad Hugh Johnson, l’uomo dei record. Hugh è probabilmente lo scrittore di libri sul vino più venduto al mondo e, curiosità, è l’uomo che ha degustato il vino più antico mai assaggiato (la bottiglia in questione dovrebbe essere datata 1540). Il suo libro più famoso non è sempre disponibile, ecco di cosa sto parlando:

 

Il vino. Storia, cultura, tradizioni.

di

Hugh Johnson

 

I trattati di enologia

Ovviamente, nulla è più fondativo e scientifico di un solido trattato di enologia che possa fornire anche una prospettiva scientifica avvalendosi di elementi di chimica e fisica. Lettura del genere non sono adatte a tutti, ma esistono anche trattati divulgativi per le scuole superiori che possono comunque introdurre alla materia un pubblico di lettori non addetti ai lavori.

 

 

Con ogni probabilità, se riuscirai a leggere in breve tempo tutti questi testi, ne saprai (almeno a livello teorico) molto di più dell’80% dei diplomati in un corso da sommelier qualsiasi. Perciò buona lettura e, se l’articolo ti è stato utile, lascia un like sulla pagina Facebook di Vinifero.


Torna alla categoria:


Corso Sommelier

Condividi su